GIUGNO 2013 N.32

DIAMANTI INSANGUINATI di Marta Pruni’ 95

In MONDO on 14 ottobre 2012 at 01:07

“Un diamante è per sempre”,questo è ciò che pensa la maggior parte delle ragazze occidentali fermandosi davanti alla vetrina di una gioielleria. Queste gemme preziose e scintillanti sono infatti il sogno di ogni ragazza. Ma il loro cammino per arrivare fin qui è così limpido e splendente come la luce che emanano? Sono chiamati diamanti insanguinati: diamanti estratti in zone di guerra e venduti clandestinamente per finanziare un’insurrezione o sostenere le attività di un “signore della guerra”. Dietro l’estrazione di questi diamanti c’è lo sfruttamento di milioni di persone, costrette a lavorare in miniere per ore, senza cibo e con una pistola puntata alla testa. Coinvolti in questa situazione sono anche i bambini soldato che impugnano fucili più grandi di loro, bambini che hanno vissuto atrocità e sofferto molto. Ubbidiscono ai loro padroni come robottini e si ammazzano a vicenda pur di avere nelle mani quei diamanti. Le nazioni africane maggiormente coinvolte in questo traffico illegale sono: Angola, Sierra Leone, Costa d’Avorio e Congo. Gli Stati Uniti d’America hanno preso provvedimenti per contrastare il mercato illegale. Nel Maggio del 2000 tutti i paesi produttori di diamanti si sono incontrati a Kimberley, la soluzione era un sistema di certificazione internazionale per l’esportazione e l’importazione di diamanti:  accettare solo confezioni di pietre con sigilli ufficiali e incriminare i paesi che trafficano illegalmente. Anche con il “Kimberley Process” non è però cessata totalmente questa situazione. Alcuni diamanti insanguinati sono ancora in circolazione perché ci sono paesi che non hanno rispettato le procedure. La situazione più disastrosa è quella della Sierra Leone, lacerata da una guerriglia alimentata dal traffico sporco di brillanti, che vide cessare le violenze solo nel 2003. Questa guerra civile ha visto 120.000 morti. Le organizzazioni Amnesty International e World Diamond Cuncil si sono mobilitate per contribuire alla lotta contro i diamanti insanguinati con diverse manifestazioni e sollecitazioni. Questa preziosa risorsa naturale ha così mobilitato la società per aiutare l’Africa ad uscire dalla soglia della povertà.

Annunci
  1. Che dire, di fronte a tanta scelleratezza? Viva i buoni umili Swarovski!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: