GIUGNO 2013 N.32

IL LIBRO DEL MESE DI SETTEMBRE 2012

In BIBLIOTECA on 15 settembre 2012 at 00:53

50 SFUMATURE DI GRIGIO di E.L.James 

Recensione di Camilla Marcheselli ’90

Libro più venduto di sempre in Gran Bretagna” “Stabile da mesi nella lista dei best seller del New York Times” Ho pensato di avere davanti un capolavoro, quindi ho creduto mio dovere leggerlo…pentendomene amaramente. Per chi non lo sapesse “50 sfumature di grigio” (poi seguito da “50 sfumature di nero” e “50 sfumature di rosso”) è una fan-fiction liberamente ispirata dalla saga di Twilight, ma anche l’autrice della saga vampiresca, Stephenie Moyer, ha disapprovato la saga erotica non riconoscendola come “figlia legittima”. I richiami alla saga di Twilight sono evidentissimi come la protagonista Anastasia Steele tipica ragazza della porta accanto e un po’ associale che è la fotocopia di Bella Swan o il protagonista Christian Grey bello, tenebroso e con segreti profondi, ma in questo caso nulla c’entra il mondo dei vampiri, bensì le sue pratiche sessuali sadomaso. Grazie al cielo almeno questa volta ci hanno risparmiato il triangolo vampiro-umana-licantropo, infatti appena accennata c’è la presenza dell’amico di sempre di lei José che viene ben presto dimenticato dalla protagonista. Ma il fulcro principale di questa serie è la sfera erotica del protagonista con gusti sessuali particolari (frustini, bende, sex toys…), nella realtà dei fatti non c’è nulla di cosi sconvolgente ( suppongo per una logica di marketing: scene troppo hard avrebbero allontanato una bella fetta di pubblico). Quindi a chi decanta questo libro come il più bollente di sempre io consiglierei di leggere qualche libro della collana Harmony sicuramente più osé e in alcuni punti forse anche meglio scritto. Infatti il fattore più straziante di questo libro è decisamente la scrittura, mentre per Twilight eri pronta a chiudere un occhio essendo destinato a un pubblico adolescenziale, in questo caso (il target è tra i 25 e i 50 anni) il libro sembra scritto da un bimbo di 8 anni visto la montagna di ripetizioni presenti ( sfido chiunque a contare il numero di volte in cui si ripete il verbo gemere!). I lettori dovrebbero sentirsi offesi per la poca considerazione che gli editors hanno della loro capacità di riconoscere una buona scrittura da una pessima. In conclusione si può dire che i complimenti non vanno certo fatti alla scrittrice, bensì alla favolosa strategia di marketing che ha creato un perfetto pacchetto succhia-soldi ai lettori attraverso una pubblicità martellante. P.S. Per rigore di cronaca ho voluto dare una chance a questa saga leggendomi tutti e tre i libri, ma purtroppo con i libri seguenti se la situazione può peggiorare lo fa. Infatti viene meno anche la sfera sessuale più spinta diventando l’ennesimo polpettone di amore, gioventù e soldi.

Editrice: Mondadori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: